Malpensa chiude una pista per far passare la nuova ferrovia: disagi dal 23 al 29 marzo e dal 1 al 7 ottobre 2023

Malpensa, una delle principali destinazioni aeroportuali italiane, si prepara a una significativa interruzione di una delle sue piste per far posto alla nuova ferrovia Malpensa-Gallarate. Si tratta di un progetto di ampio respiro che coinvolge molte aree del territorio circostante, e che porterà miglioramenti significativi in termini di connettività e trasporti.

Tuttavia, la realizzazione di un progetto così grande comporta inevitabilmente alcuni inconvenienti, e uno di questi sarà la chiusura della pista 35 Right per due periodi distinti: dal 23 al 29 marzo, e poi dal 1 al 7 ottobre. Questa pista è solitamente utilizzata per i decolli degli aerei che sorvolano alcune località del territorio circostante, e la sua chiusura comporterà l’interruzione delle procedure sulla pista 35Right per l’intero periodo di manutenzione.

Tuttavia, per minimizzare gli effetti dell’interruzione, i progettisti hanno previsto alcune modifiche alle procedure di atterraggio e decollo degli aerei sulla pista di sinistra, che sarà maggiormente caricata durante questo periodo. Gli atterraggi verranno effettuati solo su questa pista, mentre i decolli saranno consentiti solo in deroga allo schema antirumore sulla pista di sinistra, se il peso degli aeromobili in decollo non consenta l’utilizzo della pista in condizioni di sicurezza.

Inoltre, durante la seconda fase dei lavori, che durerà 4 giorni dal 30 marzo al 2 aprile, verrà modificato lo scenario standard di utilizzo delle piste dalle 6.30 alle 23.30 prevedendo l’operatività con arrivi sulla 35L e partenze dalla 35R. I Comuni a ridosso delle rotte sono stati informati di queste modifiche per minimizzare i disturbi e le complicazioni per i cittadini e le imprese locali.

Naturalmente, si tratta di una situazione temporanea, necessaria per il completamento di un’opera pubblica importante, ma che avrà ripercussioni anche sulla circolazione degli aerei e dei passeggeri. Tuttavia, grazie alla pianificazione accurata e alla comunicazione trasparente con i cittadini e le parti interessate, si spera di ridurre al minimo gli inconvenienti e di garantire la sicurezza e la soddisfazione di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook